Agenda 2030 obiettivo 6: acqua pulita

Acqua pulita e servizi igienico-sanitari: definizione dell’obiettivo 6 dell’Agenda 2030

Il Gruppo Acea, in linea con l’Agenda 2030, contribuisce con i suoi investimenti al raggiungimento di sei di questi obiettivi, tra i quali l’SDG 6: Acqua pulita e servizi igienico sanitari per tutti e pone la tutela della risorsa idrica tra gli elementi centrali della propria strategia di sostenibilità.

Obiettivi Agenda 2030

L’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile, sottoscritta nel settembre 2015 dai Paesi delle Nazioni Unite, è un piano d’azione che definisce i Sustainable Development Goals (SDGs), ovvero 17 obiettivi di sviluppo sostenibile da raggiungere entro l’anno 2030 per garantire un futuro migliore al nostro pianeta e alle persone che lo abitano.

Protezione e gestione sostenibile dell’acqua

Per garantire una gestione sostenibile dell’acqua Acea si impegna nell’uso responsabile ed efficiente della risorsa, nella tutela delle sorgenti e nella salvaguardia delle aree naturali nei territori in cui opera. Nel tempo il Gruppo ha intrapreso numerosi interventi volti a rinnovare e ammodernare le infrastrutture a servizio del sistema idrico, favorendo anche la gestione da remoto di reti e impianti, ad esempio tramite l’installazione di sistemi di misura che consentono il monitoraggio costante di alcuni parametri. Questo accurato sistema di controllo permette di identificare eventuali anomalie o perdite idriche, di programmare e anticipare operazioni di manutenzione  che aiutano a preservare e a tutelare la risorsa naturale. Inoltre, per una gestione sostenibile dell’acqua è centrale anche il suo riciclo, ovvero il processo che, dopo un primo uso, ne permette il riutilizzo in ottica di economia circolare.

Innovazione e digitalizzazione

Acea sviluppa soluzioni innovative orientate alla sostenibilità per efficientare e ammodernare il sistema idrico. Le tecnologie digitali e i sensori applicati da Acea alle reti di distribuzione permettono di avere una panoramica costante dell’intero sistema idrico gestito per garantire un’efficienza operativa sempre maggiore.

Inoltre, il Gruppo si impegna costantemente per migliorare anche l’ultima fase del servizio idrico integrato, ovvero la depurazione delle acque reflue, puntando anche alla riduzione dei fanghi prodotti durante il processo di depurazione stesso grazie alla realizzazione di essiccatori, all’adozione e l’integrazione di nuove tecnologie.

Impianti di depurazione gestita da Acea

L’ecosistema digitale Waidy

Acea sta sviluppando un ecosistema di servizi digitali per la tutela della risorsa idrica: Waidy. Il progetto prevede la creazione di soluzioni integrate che vanno dall’installazione di sensoristica IoT (Waidy Connect) all’apertura di sportelli digitali sul territorio (Waidy Point).

Nell’ambito di tale ecosistema, il Waidy Management System è la piattaforma digitale per ottimizzare la gestione delle reti e razionalizzare il consumo idrico. Permette infatti il monitoraggio centralizzato della continuità del servizio, il controllo delle attività di manutenzione della rete e la gestione dei distretti idrici.

Infine, grazie al programma di imprenditorialità interno all’azienda Innovation Garage è stata ideata l’applicazione Waidy Wow che punta a sensibilizzare l’utente al consumo responsabile della risorsa idrica. Attraverso le sue funzioni è possibile geolocalizzare i punti idrici a disposizione di cittadini e turisti – Case dell’acqua, erogatori, fontane artistiche, nasoni e fontanelle – presenti sul territorio, monitorare il proprio livello di idratazione, incoraggiare le buone pratiche e quindi prendersi cura di una risorsa preziosa come quella idrica.

Captazione e potabilizzazione

Acea garantisce la qualità dell’acqua a partire dalla sua captazione dall’ambiente, attraverso i processi di potabilizzazione e per tutto il percorso di trasporto e distribuzione tramite le società del Gruppo monitora la qualità dell’acqua con determinazioni analitiche programmate e costanti. Solo nel 2021 sono stati effettuati 1.472.131 controlli per determinare la qualità dell’acqua che ogni giorno arriva ai rubinetti.

Manutenzione e riduzione delle perdite idriche

Acea è costantemente impegnata nella riduzione delle perdite, attraverso l’installazione di contatori intelligenti, di misuratori di portata e pressione, di controlli telematici e di sensori. Grazie a queste tecnologie è possibile ottenere dati di analisi più precisi e di conseguenza assicurare un continuo lavoro di ottimizzazione delle infrastrutture.  
Ogni anno le società idriche effettuano interventi di ispezione e bonifica delle reti per garantirne la corretta manutenzione e realizzano un’intensa attività di ricerca delle perdite, in particolare attraverso la metodologia basata sui distretti idrici.

Interventi per aumentare la resilienza del sistema acquedottistico

La resilienza del sistema acquedottistico è fondamentale per garantire l’approvvigionamento idrico anche in ottica di contrasto e adattamento al cambiamento climatico
Acea a tale proposito porta avanti interventi a medio-lungo termine sulle infrastrutture per ottimizzare la gestione della risorsa idrica e la sicurezza del suo approvvigionamento.

Di particolare rilievo, ad esempio, sono gli interventi pianificati e in corso su alcune infrastrutture strategiche, come gli acquedotti Marcio e Peschiera.

In evidenza

Scopri tutte le novità e le iniziative più recenti del Gruppo Acea