Biogas cos’è e come si produce

Il biogas è una fonte energetica che trae origine da processi naturali che vengono accelerati e controllati nell'ambito della digestione anaerobica delle frazioni organiche e della depurazione delle acque reflue. Questo fenomeno avviene quando microorganismi anaerobici decompongono la sostanza organica in assenza di ossigeno, producendo biogas ossia una miscela costituita principalmente da metano ed anidride carbonica.

Acea Ambiente ha riconosciuto il potenziale di questo processo naturale e gestisce impianti industriali che contribuiscono alla produzione di biogas attraverso un ciclo integrato di digestione anaerobica e compostaggio dei rifiuti organici, generando successivamente energia elettrica e termica attraverso la cogenerazione.

36
GWh
DI ENERGIA PRODOTTA DA BIOGAS
20.207
kNm3
di biogas recuperato

*Dati aggiornati al 31 dicembre 2022

Come si genera l’energia dal biogas

La produzione di energia elettrica da biogas è un processo complesso che segue passaggi diversi in funzione della tipologia di impianto.

I rifiuti non recuperabili, dopo aver subito il processo di trattamento, vengono inviati in discarica e depositati nei lotti di conduzione, dove subiscono due ulteriori lavorazioni: la compattazione e la successiva copertura con argilla.

In queste condizioni avviene la digestione anaerobica, che dura circa 21 giorni, e il processo di degradazione dei rifiuti genera biogas.

Il biogas prodotto alimenta un motore collegato a un generatore elettrico che produce elettricità. Allo stesso tempo, il calore prodotto durante il funzionamento del motore può essere catturato e utilizzato per il riscaldamento o altre applicazioni che richiedono energia termica.

L’energia prodotta dalla combustione del biogas è principalmente utilizzata dall’impianto stesso e l’eccesso è immesso nella rete di distribuzione elettrica.

Produzione di biogas da impianti integrati

All’interno di specifici impianti integrati di digestione anaerobica e compostaggio viene prodotto biogas attraverso 4 passaggi:

  • La FORSU (Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano) e le altre matrici organiche sono pretrattate per l’eliminazione dei materiali indesiderati ed inviate nei reattori di digestione anaerobica;
  • Nei reattori, in un tempo variabile tra i 25-30 giorni, avviene la degradazione biologica della sostanza organica in condizioni di anaerobiosi con produzione di biogas;
  • Il biogas viene convogliato a delle sezioni di purificazione e quindi ai cogeneratori;
  • La combustione del biogas nei cogeneratori consente la produzione di energia elettrica e termica;

Produzione di biogas da discarica

All’interno di specifici impianti integrati di digestione anaerobica e compostaggio viene prodotto biogas attraverso 4 passaggi:

  • I rifiuti non recuperabili, dopo aver subito il processo di trattamento, vengono inviati in discarica e depositati nei lotti di conduzione, dove subiscono due ulteriori lavorazioni, la compattazione e la successiva copertura con argilla.
  • I rifiuti abbancati si trovano in condizioni di assenza di ossigeno in un ambiente; quindi,dove avviene il processo di degradazione della sostanza organica con produzione di biogas;
  • Il biogas viene estratto dal corpo della discarica grazie a dei camini drenanti e convogliato con delle tubazioni verso il sistema di combustione;
  • La combustione del biogas nei cogeneratori consente la produzione di energia termica e successivamente di energia elettrica
  • L’energia elettrica prodotta dai cogeneratori è principalmente utilizzata in autoconsumo per soddisfare il fabbisogno energetico degli impianti mentre l’eccesso è immesso nella rete di distribuzione elettrica.
  • Dai fumi del cogeneratore e dal circuito dell’olio diatermico si recupera energia termica con il calore che viene utilizzato per il riscaldamento delle sezioni di impianto quali digestori, biocelle, essiccatore ecc.
Un impianto Acea per la produzione di biogas

La produzione di biogas, un processo collettivo

Il processo di produzione di biogas rappresenta un'importante attività nel ciclo di gestione e valorizzazione dei rifiuti ed è un processo collettivo. Oltre all'importante ruolo svolto dagli impianti di produzione di biogas gestiti da Acea Ambiente, vi è una collaborazione essenziale tra i cittadini e il settore industriale.

Una raccolta differenziata accurata e ben eseguita da parte dei cittadini è difatti un elemento chiave per aumentare l’efficienza di questi impianti. Ad esempio, una corretta raccolta dell'organico, o "umido", può ottimizzare la produzione di biogas e ridurre sensibilmente gli scarti da avviare a smaltimento finale così come contribuire a produrre un compost di alta qualità.

Questo tipo di collaborazione tra la comunità e il sistema industriale è un passo cruciale verso la gestione sostenibile dei rifiuti e l'uso efficiente delle risorse.

È anche importante sottolineare che il biogas, che si origina come risultato naturale della decomposizione anaerobica della materia organica, non è un fenomeno limitato solo agli impianti di digestione anaerobica e compostaggio della FORSU, ma può verificarsi anche nelle discariche e negli impianti di trattamento dei rifiuti liquidi.

In evidenza

Scopri tutte le novità e le iniziative più recenti del Gruppo Acea