IT EN

La qualità della tua acqua

Qui puoi consultare i dati aggiornati per conoscere le caratteristiche organolettiche, chimiche e fisiche dell’acqua della tua zona, secondo i parametri fissati dal Decreto Legislativo 31/2001, in linea con quanto previsto dalla Delibera dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA).

Per consultare la mappa di qualità dell’acqua cerca il tuo indirizzo, clicca sull’area evidenziata e scarica il pdf contenente i dati.

La mappa della qualità dell'acqua

L'implementazione dei Water Safety Plan (WSP)

Dal 2004 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha proposto un approccio al tema della tutela delle acque potabili, basato sul Water Safety Plan (WSP): un modello gestionale e di controllo, esteso all’intera filiera idropotabile.
Tale approccio è stato introdotto in Europa dalla Direttiva 2015/1787 e in Italia con il Decreto del Ministero della Salute del 14 giugno 2017.
Con il recepimento della nuova Direttiva 2020/2184, previsto entro il 12 gennaio 2023, l’implementazione dei WSP per i sistemi di fornitura sarà obbligatoria e dovrà essere effettuata per la prima volta entro il 12 luglio 2029 e successivamente riesaminata a intervalli periodici.
Data la complessità e l’estensione dell’intero schema idrico, dove tutti gli Acquedotti convergono verso un sistema di smistamento alle reti idriche unitario ed interconnesso, Acea Ato 2 a partire dal 2019 ha deciso di analizzare prioritariamente i principali sistemi acquedottistici dell’ATO2 e successivamente le reti di distribuzione comunali.
A giugno 2022 sono stati già conclusi ed inviati al Ministero della Salute i WSP dei sistemi acquedottistici Peschiera-Capore, Appio Alessandrino, Simbrivio, Marcio, Laurentino, Nuovo Vergine ed infine Doganella, i quali coprono all’incirca il 90% degli utenti serviti dal servizio idrico.
Al fine di completare la valutazione per l’intera filiera idropotabile, così come indicato nelle linee guida dell’OMS, nel corso del 2021 Acea Ato 2 ha iniziato l’implementazione dei WSP anche per le reti di distribuzione e le piccole fonti di approvvigionamento partendo da Guidonia Montecelio, il primo comune fuori Roma per numero di abitanti residenti.