IT EN

Cambio d’uso

In quali casi puoi richiedere il cambio d’uso

  • per trasformare un’utenza di cantiere a una definitiva;
  • per trasformare un’utenza di cantiere a più utenze definitive;
  • per convertire un’utenza domestica in utenza non domestica, e viceversa (con conseguente variazione di tariffa);
  • per convertire un'utenza “residente” in utenza “non residente”, e viceversa (con conseguente variazione di tariffa).

Cosa tenere a portata di mano

CASA
AZIENDA
CONDOMINIO
  • il tuo documento d'identità e codice fiscale
  • il titolo di possesso dell'immobile
  • i dati catastali
  • i dati di regolarità urbanistica
  • l'autocertificazione relativa allo smaltimento acque reflue
  • l'autolettura aggiornata del contatore
  • il documento e il codice fiscale dell'amministratore/rappresentante legale
  • il certificato d'iscrizione alla Camera di Commercio
  • i dati catastali
  • i dati regolarità urbanistica
  • l'autocertificazione relativa allo smaltimento acque reflue
  • l'autolettura aggiornata del contatore
  • titolo possesso dell'immobile
  • i dati catastali
  • il documento e il codice fiscale dell'amministratore
  • il verbale di nomina ad amministratore
  • i dati fiscali del condominio
  • i dati di regolarità urbanistica
  • l'autocertificazione relativa allo smaltimento acque reflue
  • l'autolettura aggiornata del contatore

Come richiedere il cambio d'uso

  • Accedi a MyAcea Acqua e vai nella sezione Contratti. Clicca su Nuovo Contratto e compila la pagina di Cambio d'Uso.
  • Contattaci al Numero verde commerciale della tua azienda.
  • Oppure effettua la richiesta direttamente presso uno degli sportelli commerciali

In caso di spostamento del contatore o di dimensione non sufficiente a soddisfare il servizio richiesto, la tua richiesta comporta l'apertura di un preventivo.

Potrai verificare in qualsiasi momento lo stato della tua pratica seguendone l'iter passo dopo passo.

In evidenza

Scopri tutte le novità e le iniziative più recenti del Gruppo Acea