Il Consiglio di Amministrazione di Acea ha costituito al suo interno tre comitati con funzioni propositive e consultive: il Comitato Controllo e Rischi, il Comitato per le Nomine e la Remunerazione, il Comitato per l’Etica e la Sostenibilità.

I comitati sono composti da non meno di tre amministratori non esecutivi, la maggioranza dei quali indipendenti. La composizione, i compiti e il funzionamento dei comitati sono disciplinati da appositi regolamenti approvati dal CdA.

In attuazione della normativa Consob, il Consiglio di Amministrazione ha inoltre costituito il Comitato Operazioni con Parti Correlate (OPC).

Comitato Controllo e Rischi

Il Comitato Controllo e Rischi, composto da quattro amministratori non esecutivi, la maggioranza dei quali indipendenti, ha il compito di supportare, attraverso un’adeguata attività istruttoria, le valutazioni e le decisioni del Consiglio di Amministrazione relative all’adeguatezza del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, alla definizione delle linee guida in materia, nonché all’approvazione delle relazioni finanziarie periodiche.

Il Comitato coordina la propria attività con quelle dell'Amministratore incaricato del Sistema di Controllo Interno e di Gestione dei Rischi, del Collegio Sindacale, della società di revisione, del Responsabile Funzione Internal Audit e del Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari.

Nel 2018 il Comitato si è riunito tredici volte.

Per saperne di più sull’attività del Comitato nel 2018, si rimanda alla Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari.

Liliana Godino
Presidente (indipendente)
Massimiliano Capece Minutolo Del Sasso
indipendente
Michaela Castelli
 
Giovanni Giani
indipendente

Comitato Nomine e Remunerazione

Il Comitato, composto da quattro amministratori non esecutivi e indipendenti, propone la politica di remunerazione degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche, promuovendo la sostenibilità nel medio-lungo periodo e il bilanciamento tra componente fissa e variabile della remunerazione. Il Comitato monitora inoltre l’applicazione dei criteri e delle decisioni adottate dal CdA in relazione alla politica di remunerazione.

Nel 2018 il Comitato si è riunito undici volte.

Per saperne di più sull’attività del Comitato nel 2018, si rimanda alla Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari.

Liliana Godino
Presidente (indipendente)
Massimiliano Capece Minutolo Del Sasso
indipendente
Gabriella Chiellino
indipendente
Giovanni Giani
indipendente

Comitato Etica e Sostenibilità

Il Comitato per l'Etica e la Sostenibilità, composto da tre amministratori non esecutivi, la maggioranza dei quali, compreso il Presidente, sono indipendenti, è un organo collegiale con pieni e autonomi poteri di azione e controllo, che fornisce un supporto istruttorio, propositivo e consultivo al Consiglio di Amministrazione nell'ambito dell'etica aziendale e delle tematiche ambientali, sociali e di governance (ESG - Environmental, Social and Governance).

I principali compiti del Comitato sono:

  • la promozione dell’integrazione della sostenibilità nella strategia e nella cultura d’impresa, favorendone la diffusione presso dipendenti, azionisti, utenti, clienti, e in generale presso tutti gli stakeholder;
  • la supervisione dei temi di sostenibilità connessi all’esercizio delle attività d’impresa e alle dinamiche di interazione con gli stakeholder, anche in relazione agli ambiti di rendicontazione previsti dal D.lgs. 254/2016;
  • l’esame delle linee guida del Piano di Sostenibilità e il monitoraggio dell’attuazione del Piano, una volta approvato dal Consiglio di Amministrazione;
  • il monitoraggio, per le materie di competenze, dell’adeguatezza e dell’attuazione del Codice Etico;
  • la promozione della cultura della diversità e la lotta alle discriminazioni in azienda. 
     

Nel 2018 il Comitato si è riunito otto volte.
Per saperne di più sull’attività del Comitato nel 2018, si rimanda alla Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

 

Gabriella Chiellino
Presidente (indipendente)
Michaela Castelli
 
Giovanni Giani
indipendente

Comitato Operazioni con le Parti Correlate

Il Comitato Operazioni con Parti Correlate (OPC), composto da tre amministratori indipendenti non correlati, è l’organismo preposto a svolgere il ruolo richiesto dalla delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successive modifiche, in base a quanto previsto dalla “Procedura Operazioni con Parti Correlate”.

Il Comitato OPC ha il compito di esprimere, prima dell’approvazione di una operazione con parti correlate, un motivato parere sull’interesse di Acea o di una sua società controllata al compimento dell’operazione nonché sulla convenienza e sulla correttezza sostanziale delle relative condizioni.

Fabrice Rossignol
Coordinatore (indipendente)
Massimiliano Capece Minutolo Del Sasso
indipendente
Gabriella Chiellino
indipendente