Conciliazione vita-lavoro

Assicurare l’equilibrio tra la vita lavorativa e la dimensione personale fa parte del nostro impegno verso le persone del Gruppo. È ormai riconosciuto, infatti, che le misure di work-life balance aumentano la soddisfazione dei dipendenti e  generano migliori performance aziendali.

Il progetto “Smart People”

Dopo una prima positiva fase di sperimentazione con il progetto E.L.E.N.A (Experimenting flexible Labour tools for Enterprises by engaging men And women), abbiamo implementato lo smart working nel Gruppo in modo strutturale attraverso il progetto di lavoro agile Smart People, con il fine sia di migliorare la conciliazione vita-lavoro sia di attrarre talenti e incrementare la produttività.
L’iniziativa, concordata a livello sindacale, è stata elaborata a partire dai valori del Modello di Leadership e punta a:

  • potenziare autonomia e intraprendenza nel raggiungimento degli obiettivi, svincolando le persone da luogo e orario di lavoro;
  • far nascere nuove modalità di lavoro individuale e di squadra.

Nel 2019, 508 persone hanno lavorato in modalità smart per un giorno a settimana.
L’andamento del progetto, in corso ed in evoluzione, viene monitorato mediante KPI quali-quantitativi e specifiche indagini rivolte a smart worker e responsabili. Dall’analisi dei dati sinora rilevati emerge una percezione positiva del lavoro agile, considerato un utile strumento di work-life balance in grado di incrementare la produttività dei dipendenti.

Diversity

Negli anni abbiamo adottato una serie di strumenti per promuovere e integrare i principi e le iniziative in ambito diversity.

A livello di governance, la responsabilità in materia di diversity è assegnata Comitato per l’Etica e la Sostenibilità,  che ha il compito di promuovere la cultura della valorizzazione delle diversità e contrastare ogni forma di discriminazione, mentre a livello operativo l’unità di People Involvement della Funzione Sviluppo del Capitale Umano presidia il tema inclusione e tutela delle diversità. Inoltre ci siamo dotati della Carta per la gestione delle diversità, finalizzata a promuovere politiche e iniziative di diversity management, e della procedura di Gruppo su “Tutela, inclusione, valorizzazione delle diversità e benessere dei lavoratori”. 

Bloomberg Gender-Equality Index (GEI)

Acea è stata inclusa nel Bloomberg Gender-Equality Index (GEI), rientrando tra le 325 aziende quotate valutate a livello mondiale, provenienti da 42 Stati.
Il Gender Equality Index misura le performance dell’azienda con riferimento alla parità di genere a tutti i livelli (board e organizzazione). La metrica utilizzata da Bloomberg è articolata e prevede un sistema di soglie che bisogna superare per essere inclusi nella valutazione.
In particolare, l’indice analizza il livello di trasparenza nella comunicazione delle informazioni di genere, a cui assegna un peso pari al 30% del punteggio complessivo GEI, e l’applicazione della parità di genere in cinque aree chiave: leadership femminile e sviluppo del talento, parità retributiva di genere, cultura d’inclusione, politiche contro le molestie e attività di promozione per il benessere delle donne. Tali aree, ciascuna con un peso percentuale specifico, compongono il punteggio di eccellenza che rappresenta il 70% del punteggio totale GEI. 

Scopri di più

Un patto per la diversità e l'inclusione

Insieme ad altre aziende dei servizi pubblici Acea ha firmato il Patto Utilitalia - La diversità fa la differenza per favorire la diversity di genere, età, cultura e abilità. 
Il programma, un documento aperto per tutte le associate, è incentrato su politiche inclusive a tutti i livelli dell’organizzazione, conciliazione vita-lavoro, gestione del merito trasparente e politiche di sensibilizzazione interne ed esterne.

Tutela della diversità: i progetti

  • La partecipazione alla Fondazione Marisa Bellisario che si occupa di valorizzare il talento femminile nel mondo del lavoro
  • L’adozione di misure in materia di flessibilità oraria e di sostegno alla genitorialità, tra cui: l’estensione del congedo parentale (di ulteriori tre mesi) per madri o padri che al termine del periodo di congedo previsto dalla legge non possono rientrare in servizio per motivi familiari; l’estensione del congedo di paternità, con due giorni di permesso retribuito aggiuntivi oltre a quelli previsti per legge, da fruire entro due mesi dalla nascita, adozione o affido; la possibilità di usufruire di permessi orari per l’inserimento dei figli al nido, alla scuola materna e in occasione del primo giorno di scuola primaria.
  • La realizzazione, all’interno del progetto Sistema Scuola Impresa di due iniziative: Inspirational Talks Role Model, finalizzata alla promozione di percorsi formativi STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) tra le studentesse di scuole medie e superiori, e Intergeneration lab, finalizzata alla valorizzazione della diversity intergenerazionale.

Vita associativa e solidarietà

La nostra azienda si è dotata di strutture che svolgono attività di tipo sociale, coinvolgendo in modo diretto i dipendenti.

Il Circolo Ricreativo Aziendale (CRA) propone iniziative di interesse culturale, sportivo, turistico, economico, commerciale e servizi alla persona al fine di valorizzare il tempo libero dei soci. Tra le altre cose, il Circolo svolge l’importante compito di gestire l’asilo nido aziendale usufruibile sia dai dipendenti che dai residenti del municipio in cui Acea ha sede e che nel 2018 ha ospitato 25 bambini nel primo semestre e 20 nel secondo. Il Circolo Ricreativo Aziendale, inoltre, stipula in favore dei nostri dipendenti convenzioni e attiva accordi commerciali, tra cui il servizio di vendita biglietti relativi ad eventi sportivi, teatrali e musicali.

Numerose sono, infine, le iniziative di solidarietà in Acea:

  • continuano i Lunedì solidali, volti a coinvolgere i dipendenti nelle attività benefiche di alcune associazioni umanitarie presenti sul territorio capitolino e nazionale in occasione delle festività pasquali e natalizie; 
  • abbiamo provveduto alla consegna dei pacchi di Natale ai dipendenti, assemblati con imballaggi ecosostenibili, confezionati con la collaborazione di persone diversamente abili della “Cooperativa Sociale La Ruota Onlus”.
  • continuiamo a mantenere il Fondo Soccorso, importante strumento di solidarietà tra i dipendenti per il sostegno dei familiari dei colleghi deceduti, in servizio o in pensione.