Smart utility: le competenze del futuro per reti e città intelligenti

Il futuro delle multiutility 

Le multiutility partecipano attivamente alla trasformazione delle città in nuovi modelli urbani sempre più innovativi: le smart city. Sull’onda di una digitalizzazione sempre più diffusa le conoscenze tecniche e professionali delle persone all’interno delle multiutility stanno rapidamente mutando e anche i modelli organizzativi e i processi di lavoro si stanno trasformando.

La sfida per le multiutility è proprio nell’equilibrio tra modalità di lavoro innovative, orientate alla sostenibilità e alla digitalizzazione, e aspetti connessi alla conservazione del know-how e delle competenze più consolidate. Ma come si coniugano la dimensione tradizionale con quella della digitalizzazione delle infrastrutture e dei processi? Le multiutility come Acea hanno cominciato a fornire piani di formazione completamente nuovi, non solo in ambito tecnico. Ci si è molto concentrati sulle nuove modalità di lavoro, tra cui l’agile, e il rafforzamento delle soft skill e delle competenze digitali a 360°.

Accademia Digitale di Acea

In Acea, nell’ottobre 2020, abbiamo avviato un'Accademia digitale che ha già realizzato percorsi di formazione per migliaia di persone su temi trasversali legati alla digitalizzazione quali l’open innovation, la cultura digitale e il project management. Inoltre, ci siamo focalizzati su aspetti specifici come Industria 4.0, le procedure di lavoro agile derivate del settore software o gli aspetti legati alla valorizzazione della diversità e dell’inclusione.

Per sviluppare nuove competenze non basta solo la formazione. Acea è focalizzata anche sull’individuazione e la selezione di figure professionali per affrontare il lavoro del futuro. Persone capaci di sostenere il percorso di crescita del Gruppo impiegando competenze funzionali a garantire la continuità dei servizi offerti, supportare la rivoluzione tecnologica, la digitalizzazione dei business e in grado di promuovere uno sviluppo sostenibile e inclusivo di Acea e dell’ecosistema in cui opera. Persone in grado di sapersi muovere e intervenire in maniera efficace all’interno di ambienti in continuo cambiamento, di nuovi modelli organizzativi che nasceranno in risposta alle evoluzioni del contesto sociale ed economico, capaci di sentirsi a proprio agio con la tecnologia e la complessità.

Figure professionali portatrici di competenze legate al mondo dell’innovazione, del miglioramento e ottimizzazione dei processi in un’ottica sempre più digitale e di sviluppo sostenibile; al mondo dei dati, della privacy e della sicurezza con un focus particolare alla cyber security; ai settori del Digital & Data Analytics, del Marketing della Customer Experience, dell’efficienza energetica e della mobilità sostenibile.

In Acea sono proprio le persone a diventare driver del cambiamento ed essere i primi a prendere parte all’evoluzione dell’azienda.  

Dalla formazione al mindset 

In Acea abbiamo coinvolto in aula persone a tutti i livelli aziendali. Ad esempio, i corsi di formazione sulla digitalizzazione non sono rivolti solo a chi lavora direttamente con gli strumenti dell’intelligenza artificiale e dei big data, si occupa di smart city o deve gestire direttamente dei progetti di rete, ma hanno visto la partecipazione trasversale dei colleghi delle diverse funzioni e società del Gruppo. L’obiettivo è infatti quello di definire e sviluppare un approccio mentale, una cultura digitale diffusa, al servizio di tutte le aree di business e funzionale alla creazione di un ambiente di lavoro che valorizzi il potenziale di ogni persona.

Le competenze digitali sono utili a formare un nuovo mindset, ovvero l’insieme delle conoscenze e capacità trasversali della persona che consentono di operare in maniera efficace in contesti digitali, complessi e in rapida evoluzione e di destreggiarsi in modo flessibile di fronte a sfide sempre nuove. Ed è proprio allo sviluppo di un approccio al lavoro, orientato all’innovazione e alla sostenibilità, che si sono rivolti i nuovi programmi di formazione. In particolare, sono stati definiti per i manager percorsi di formazione che li supportino nel ridisegnare un nuovo epicentro aziendale e infondere consapevolezza su elementi che possano influenzare il flusso del lavoro, la collaborazione tra i team, la motivazione dei collaboratori. Abbiamo lavorato sulla loro capacità di ascoltare le proprie emozioni e quelle altrui, su come comunicare efficacemente da remoto, attraverso feedback e comunicazioni circolari, su come restituire profondità ed unicità alle relazioni. 

Ci impegniamo nella valorizzazione e crescita delle nostre persone con l’obiettivo di creare una cultura aziendale orientata all’innovazione, alla sostenibilità e all’inclusione, che possa supportare al meglio il raggiungimento degli obiettivi di Business.

Jlenia Sassi - Responsabile Selezione e Formazione del Gruppo Acea

I Sustainability Ambassador di Acea

Oltre alla formazione periodica, il processo di evoluzione delle multiutility può essere facilitato se c’è qualcuno che fa da ponte in questa fase di transizione, non solo all’interno dell’azienda ma anche fra l’azienda e il territorio.
È per questo che alcune società hanno individuato delle figure il cui compito è proprio fare da ambasciatori del mindset aziendale per creare unità d’intenti e coinvolgere le persone in questa trasformazione.
Acea, per esempio, ha nominato dei Sustainability Ambassador, figure incaricate di facilitare la diffusione di prospettive, approcci e progettualità ispirati alla digitalizzazione, alla sostenibilità e all’innovazione.

Nell’ambito dei programmi di alternanza scuola-lavoro i Sustainability Ambassador di Acea hanno coinvolto 13 scuole, portandovi il tema della sostenibilità in linea con l’impegno del Gruppo di contribuire al conseguimento degli obiettivi dell’Agenda Onu 2030. I ragazzi, guidati dagli ambasciatori, hanno elaborato dieci progetti di sostenibilità ambientale con approcci innovativi. Acea ne ha premiati quattro e uno di questi diventerà realtà, rendendo una scuola completamente auto-sostenibile.

Proprio perché siamo in evoluzione continua, questi sono passi cruciali per tracciare un percorso di innovazione e sostenibilità, di connessione fra azienda e territorio, fra competenze tradizionali e digitalizzazione.

Tramite queste azioni di formazione e diffusione delle competenze per il lavoro del futuro, le multiutility come Acea diventano protagoniste del cambiamento, trovando l’equilibrio tra conservazione del know-how consolidato e sviluppo delle competenze in ottica di digitalizzazione, innovazione e sostenibilità.