Comunicati Stampa

Acea Innovation e il Comune di Scarlino (Grosseto) hanno firmato una convenzione finalizzata allo sviluppo della mobilità elettrica sul territorio comunale, grazie all’installazione di sei infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici, per un totale di 12 punti di ricarica.

Con la firma di questo accordo, Acea Innovation si è impegnata ad investire sul territorio affiancando l’amministrazione comunale nella promozione di una mobilità e di un turismo sostenibili, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030. L’Azienda si occuperà non solo dell’installazione, ma anche della gestione delle infrastrutture di ricarica, che saranno accessibili in regime di interoperabilità dalle diverse app e card dei principali EMSP (E-Mobility Service Provider) nazionali. I punti di ricarica, alimentati da energia 100% green, saranno dotati di tecnologie innovative che garantiscono un alto livello di affidabilità derivante dall’utilizzo della piattaforma ICT BOMTS, di proprietà di Acea Innovation.

La convenzione prevede la concessione gratuita del suolo pubblico ad Acea Innovation, che si occuperà di realizzare le infrastrutture in aree strategiche del Comune: nel centro urbano capoluogo (Rocca Pisana), a Scarlino Scalo (via Puccini e via Lelli) e al Puntone, nel parcheggio del porto turistico e in via degli Ulivi. L’Azienda, CPO (Charge Point Operator) del Gruppo Acea, ha già avviato l’iter procedurale per l’avvio dei cantieri, con l’obiettivo di installare le infrastrutture e renderle disponibili per cittadini e turisti entro l’estate.

Valerio Marra, Amministratore Unico di Acea Innovation ha commentato: “Questo nuovo progetto di mobilità elettrica, su un territorio caro ad Acea quale quello toscano, ci motiva nella convinzione che la sensibilità delle amministrazioni locali rispetto alle tematiche legate agli obiettivi di sostenibilità possono consentire la concreta attuazione dei principi di Economia Circolare, Mobilità Sostenibile, Efficienza Energetica e Waste Transition su cui Acea Innovation è molto impegnata. Siamo certi che l’ottima intesa instaurata nei mesi passati con l’amministrazione di Scarlino possa vedere in questo progetto un primo passo verso una più ampia pianificazione congiunta per una sempre maggiore crescita sostenibile che potrà indirizzarsi in diversi settori di sviluppo, coinvolgendo tutti gli stakeholders del territorio”.

“Dopo l’installazione della Casina dell’acqua – spiega Luciano Giulianelli, vicesindaco del Comune di Scarlino – adesso arrivano anche le colonnine per la ricarica di veicoli elettrici. Stiamo lavorando per raggiungere tutti gli obiettivi di politica ambientale che abbiamo inserito nella certificazione Emas: tra questi, appunto, c’è lo sviluppo della mobilità sostenibile e per facilitarla dobbiamo necessariamente dotarci degli strumenti e dei servizi che la rendono possibile. In quest’ottica si inserisce il turismo sostenibile: la spinta in favore della mobilità elettrica costituisce un vantaggio ed una motivazione ulteriore a visitare il nostro territorio. Non solo: chi ha un’auto elettrica potrà tramite app EMSP individuare le stazioni di ricarica e prenotare quella più vicina e anche questa rappresenta un’occasione di promozione. Chi si fermerà a Scarlino per fare rifornimento di energia 100% green, avrà un’occasione per conoscere il Comune e tutto ciò che offre e magari sceglierlo come meta delle sue prossime vacanze. Inoltre, il settore dei trasporti è strategico per raggiungere il traguardo di una economia a basso impatto emissivo di anidride carbonica e la mobilità elettrica è un mezzo in grado di apportare vantaggi in termini di miglioramento della qualità dell'aria e di riduzione dell'inquinamento acustico nel contesto cittadino”.