Comunicati Stampa

“Noi, piccoli e grandi, in questo giorno di festa, GIURIAMO, di amare e rispettare gli alberi CI IMPEGNIAMO - a proteggere la Vita delle Piante, dei Boschi e dei Fiori; - a pulire l'Ambiente per avere un Mondo più sano, più pulito, più vero.” Questo il giuramento di Fedeltà e Amore per gli Alberi recitato anche dagli alunni dell’I.C. F. De Sanctis di Airola – Plesso di Forchia, che è divenuto ormai il momento centrale di ogni cerimonia di questo importante progetto.

All'evento sono intervenuti, il Dirigente dell'I.C. F. De Sanctis Rosaria Perrotta, il Sindaco di Forchia Pino Papa, il Vicesindaco Margherita Giordano, il consigliere comunale Nicola Riola, il Comandante dei Carabinieri Forestale Teodolinda Mango, il Comandante della Stazione Carabinieri di Airola Vincenzo Follo, il Parroco di Forchia Don Giacomo Buffolino, oltre ai funzionari di Gesesa ed al personale della Regione Campania l’Assessorato alle politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Regione Campania- Settore Foreste di Benevento.

"Sono convinta che tutto debba partire da voi bambini poiché voi siete il futuro”, afferma la Dirigente Scolastica Rosaria Perrotta. “quando recitate questo giuramento voi bambini, dovete farlo vostro e farvi promotori presso le vostre famiglie, dell’importanza della tutela dell’ambiente in cui viviamo”.

"Ringrazio Gesesa, l’Assessorato alle politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Regione Campania- Settore Foreste di Benevento e questi splendidi bambini, per questa bellissima e importante iniziativa.” Continua il Sindaco di Forchia Pino Papa, “questa azione di inverdimento in via Misciuni, che rappresenta l’ingresso del paese, è importante perché chiunque giunge a Forchia ha da subito un’immagine di un Comune che da la giusta importanza all’ambiente che ci circonda e in cui viviamo”.

L’Amministratore Delegato di Gesesa Salvatore Rubbo, dopo aver presentato il responsabile del vivaio regionale “La Francesca” sig. Eugenio Maffei, ha sottolineato come “bambini ed alberi” costituiscano il binomio vincente per trasmettere il messaggio sostenibile di contrasto ai cambiamenti climatici, alla salvaguardia dell’ambiente ed al raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Agenda 2030.

La cerimonia si è conclusa, con la Benedizione impartita “alla Natura ed agli Esseri Umani” da parte di Don Giacomo Buffolino.