Basilica di Santa Maria Maggiore

L'intervento sulla Basilica ha riguardato la sostituzione di 90 proiettori dei 130 installati, per l’illuminazione della facciata, del campanile - il più alto di Roma - e delle cupole Sistina e Paolina. È stata ripristinata anche l’illuminazione della loggia dei mosaici e del portico inferiore. Inoltre per la prima volta è stata illuminata la statua in bronzo della Vergine con bambino posta sulla sommità della Colonna della Pace, la colonna corinzia situata sulla piazza davanti la facciata della Basilica.

90 proiettori per l’illuminazione della facciata, del campanile - il più alto di Roma - e delle cupole Sistina e Paolina.

È un onore aver effettuato questo intervento di illuminazione artistica di Santa Maria Maggiore, una delle quattro Basiliche papali di Roma. Da tempo la Società ha avviato con convinzione un ampio progetto di valorizzazione dei siti di particolare interesse storico e artistico della Capitale che, per fare un esempio, solo qualche mese fa ha riguardato la Basilica di San Giovanni in Laterano. Per Acea, che proprio a Roma è nata oltre un secolo fa, non potrebbe esserci occasione migliore per rafforzare il legame con la città, il suo territorio e i cittadini.

Michaela Castelli

Presidente di Acea

Basilica di Santa Maria Maggiore

La Basilica di Santa Maria Maggiore è una delle quattro basiliche papali di Roma (le altre sono la Basilica di San Giovanni, la Basilica di San Pietro in Vaticano e la Basilica di San Paolo fuori le mura). È situata nell’omonima piazza sulla sommità del Cispio, una delle tre alture del colle Esquilino a Roma. È l’unica Basilica di Roma ad aver conservato la primitiva struttura paleocristiana, anche se successivamente arricchita da alcune aggiunte.

Leggi di più