Comunicati Stampa e News

Il 25 ottobre si è tenuto il CDP Climate Leadership Awards and Report Launch 2016 presso la sala convegni di Intesa Sanpaolo, con la collaborazione di Borsa Italiana.

Acea, confermando le già ottime performance degli ultimi anni, ha visto incrementare il punteggio ricevuto, passando da 99B ad A-, ed entrando nella classe leadership, secondo la nuova metodologia di scoring del CDP, in riconoscimento dell’impegno messo in atto per contrastare il cambiamento climatico.

L’iniziativa, che da oltre dieci anni è sostenuta da un pool d’investitori internazionali, oggi 827, con asset in gestione pari a 100 mila miliardi di dollari, analizza circa 2.000 imprese nel mondo, valorizzando le best in class nella gestione strategica e operativa di rischi ed impatti inerenti il cambiamento climatico.

Quest’anno il Report ha voluto rimarcare il legame tra i progressi delle imprese e gli obiettivi approvati da 195 Nazioni con la COP21 di Parigi, che puntano a limitare di 2°C, rispetto ai livelli preindustriali, la crescita della temperatura del pianeta.

I risultati delle 42 imprese italiane analizzate, rappresentative del 69% della capitalizzazione di mercato delle 100 maggiori aziende nazionali, hanno evidenziato un’ampia distribuzione nelle classi di voto, espresse con un livello che va da D- ad A, identificative di un giudizio che va da disclosure a leadership.

Circa il 55% dei rispondenti si sono attestati tra il livello C e B (awareness e management), a testimonianza di una consapevolezza (awareness) ormai diffusa tra le imprese sul tema del cambiamento climatico, che in alcuni casi evolve verso una maggiore capacità gestionale (management) nel fronteggiare i rischi climatico ambientali.

Il comparto delle Utility risulta il settore industriale con le migliori valutazioni CDP.

Clicca qui per scaricare il report “CDP Climate Change Report 2016, Italian Edition”