Comunicati Stampa e News

L’impianto è stato ampliato e rinnovato da Acea Ato 2, grazie alla collaborazione delle amministrazioni comunali di Guidonia e Tivoli

L’opera è finalizzata alla sempre maggiore efficienza della rete idrica della zona e all’eliminazione delle oscillazioni di pressione

Al termine dei lavori di ammodernamento e ampliamento di Acea Ato 2, è stato inaugurato oggi a Guidonia il Nuovo Centro Idrico in località Albuccione. Presenti all’inaugurazione il Sindaco di Guidonia Michel Barbet e l’Assessore ai Lavori Pubblici Antonio Correnti, Simone Cavallo – consigliere del sindaco del Comune di Tivoli -, oltre a Francesco Saverio Barbaro e Marco Salis di Acea Ato 2, rispettivamente Responsabile dei Rapporti con il Territorio e Responsabile della Distribuzione Idrica. L’opera, realizzata grazie alla collaborazione tra Acea Ato 2 e le amministrazioni comunali di Guidonia e Tivoli, incrementerà sensibilmente l’efficienza della rete idrica per i circa 22.000 abitanti della zona.

Gli interventi di Acea sul centro idrico, in particolare, hanno consentito la realizzazione di una seconda vasca di accumulo della capacità di 2.800 mc di acqua potabile, in aggiunta a quella già esistente da 600 mc, portando così la capacità di accumulo complessiva dell’impianto a 3.400 mc. Sono state realizzate, inoltre, delle nuove condotte di collegamento tra il serbatoio, i sifoni dell’Acqua Marcia e la rete di distribuzione delle aree circostanti.

Il rinnovamento del centro di Albuccione ha permesso la razionalizzazione del sistema di approvvigionamento idrico di Guidonia e Tivoli, raggiungendo l’obiettivo di eliminare le oscillazioni di pressione - dovute ai consumi variabili - che caratterizzavano l’area. Il nuovo serbatoio infatti consentirà di mantenere una pressione costante del flusso idrico anche nell’erogazione del servizio ai piani più alti, grazie ad un idoneo volume di compenso che - oltre a servire da accumulo nell’eventualità di emergenze – potrà sostenere i consumi negli orari di maggior utilizzo dell’acqua.

Le zone maggiormente interessate sono le aree residenziali di Castell’Arcione, Albuccione, Bivio di Guidonia, Martellona (all’interno del Comune di Guidonia Montecelio); e le aree industriali dei consorzi P.I.P Tavernelle, Santa Sinforosa, Ex-Edin, i Tartari (sempre nel Comune di Guidonia) e l’area di Tivoli Terme del Comune di Tivoli.

L’intervento presso il Nuovo Centro Idrico di Albuccione si inserisce in un piano di investimenti di Acea Ato 2 che ha l’obiettivo di ammodernare progressivamente tutta la rete di distribuzione idrico-potabile, rendendo le infrastrutture sempre più resilienti e il servizio sempre più efficiente e sostenibile.