Comunicati Stampa e News

Il sistema di raccolta delle acque meteoriche non fa parte del servizio idrico integrato di cui Gesesa è gestore per la città di Benevento e 21 comuni della provincia. La manutenzione dei manufatti, quali caditoie, griglie, bocche di lupo e sollevamenti di acque di prima pioggia, è eseguita da Gesesa per la sola città di Benevento con un contratto a parte che per limiti economici prevede un programma triennale che vede la Città suddivisa in tre macro aree da manutenere oltre i tratti a rischio allagamento che vengono manutenuti più volte all'anno in concomitanza di allerta meteo.
La mera segnalazione di una caditoia occlusa lascia il tempo che trova se non accompagnata da un indirizzo ed un numero civico in quanto non è rintracciabile rispetto ad una città che ne possiede 15000, può non essere di competenza del gestore in quanto privata e/o di nuova realizzazione e non presa in consegna.
L'unica evidenza è l'atto vandalico, l'esperienza insegna che tante sono le cause si ostruzioni e totali occlusioni di queste tipologie di manufatti legate all'inciviltà e non agli eventi meteorici.
Queste vengono ricoperte da terra o cementate perchè maleodoranti nei periodi asciutti, altre vengono utilizzate come cassonetti per inerti e residui di lavorazioni civili perchè capienti e in grado di bypassare la caratterizzazione e lo smaltimento dei rifiuti, spesso facilitano le operazioni di spazzamento e manutenzione del verde pubblico e privato perchè puntualmente localizzate in ogni angolo della Città.
Gesesa e i suoi tecnici sono disponibili ad illustrare metodi e limiti dell'attività che svolge, a chiarire che il servizio non ha voci di costo in bolletta e che i rischi del deflusso delle acque piovane nelle naturali depressioni cittadine dipende dal sistema di raccolta nel suo complesso, se insufficiente, e non da un singolo manufatto.