Comunicati Stampa e News

Come previsto dall’apposita ordinanza, Acea Ato 5 ha preventivamente trasmesso l’elenco delle utenze non in regola al Comune chiedendo la verifica delle situazioni di disagio socio-economico

Frosinone, 8 maggio 2019 – Acea Ato 5 ha ripreso dalla giornata del 2 maggio gli interventi di distacco delle utenze idriche morose esistenti nel territorio di Cassino.

La Società ricorda che in alcun caso sta procedendo, né procederà, al distacco ai nuclei familiari ai quali è stato riconosciuto il ‘Bonus sociale idrico’.

L’avvio di tale attività è stato comunicato nei giorni scorsi al Comune della Città martire, che il 21 novembre 2018 ha emesso un’apposita ordinanza sindacale al riguardo, con la quale obbliga il Gestore del S.I.I., prima di procedere alla disalimentazione delle utenze domestiche residenziali, a far verificare dagli uffici comunali la sussistenza o meno di condizioni di disagio economico e sociale del nucleo familiare moroso, tali da impedire l’interruzione del servizio.

La Società, pur avendo impugnato davanti al Tar del Lazio l’atto in questione, contestando numerosi profili di illegittimità ed in attesa di veder riconosciute le proprie ragioni dalla Giustizia amministrativa, ha ritenuto di aderire pienamente agli adempimenti che il Comune ha dettato con tale provvedimento.

Nello scorso mese di marzo, infatti, Acea Ato 5 ha proceduto ad inoltrare all’Ente locale l’elenco delle utenze idriche non in regola con i pagamenti e per le quali sono state espletate tutte le attività monitorie preordinate alla disalimentazione del servizio. Ha quindi chiesto, come prevede l’ordinanza sindacale, un preventivo esame da parte dei competenti uffici comunali affinché gli stessi potessero segnalare i casi in cui sussistono condizioni di disagio economico-sociale tale da inibire l’interruzione del servizio idrico.

Il Comune di Cassino ha riscontrato la nota solo lo scorso 3 maggio comunicando che nessuno dei nominativi indicati risulta seguito dai servizi sociali comunali.

Acea Ato 5 ha comunque manifestato al Comune la disponibilità a soprassedere ai distacchi in tutti i casi che l'ente municipale intenderà segnalare e per i quali ritiene sussistere particolari situazioni di difficoltà.

Nella giornata del 6 maggio si è tenuto un incontro, tra Gestore e l'Organo commissariale che regge il Comune di Cassino, nel quale Acea Ato 5 ha rappresentato la correttezza del proprio operato e la conformità dello stesso alle disposizioni emanate dal Municipio.

In aderenza all’ordinanza sindacale e in assenza di qualsiasi segnalazione da parte dell’Ente locale, la Società ha quindi legittimamente ripreso l’attività di distacco delle utenze morose per le quali, ad oggi, non risulta sussistere alcuna inibizione.