Comunicati Stampa e News

L’intesa è finalizzata a una gestione più efficace del servizio fornito agli utenti nelle case popolari, cercando di prevenire e contrastare il fenomeno dell’abusivismo

Posizioni regolarizzate e morosità azzerata: si raccolgono i primi frutti del protocollo d’intesa sottoscritto, solo alcune settimane fa, tra Acea Ato 5 e Ater di Frosinone.

Il primo condominio ad aver beneficiato dell’intesa è situato in via Risorgimento, a Ceprano. Qui, è stato possibile superare il precedente sistema che vedeva la misurazione complessiva dei consumi di tutto l’immobile con difficile ripartizione tra le varie famiglie residenti. Situazione che aveva contribuito a generare una morosità non attribuibile a tutti i residenti e che aveva comportato l’attivazione della procedura di recupero del credito.

Grazie all’intesa e alla collaborazione tra Acea e Ater e alla disponibilità del sindaco Marco Galli, oltre al confronto sviluppato con i residenti, i 14 inquilini degli alloggi di popolari hanno potuto regolarizzare i pagamenti rimasti insoluti e attivare un contratto singolo per il loro appartamento con misuratore dedicato.

Il protocollo Acea-Ater è infatti finalizzato a una gestione più efficace del servizio fornito agli utenti nelle case popolari, cercando di prevenire e contrastare il fenomeno dell’abusivismo negli allacci, che finisce per danneggiare tutti gli altri utenti.

Tale nuova organizzazione del servizio facilita inoltre l’applicazione del bonus idrico, che prevede la gratuità di 50 litri d’acqua al giorno per ogni componente del nucleo familiare, alle utenze che ne hanno diritto in base alle disposizioni normative.

Il sindaco di Ceprano, Marco Galli, ha dichiarato: <La collaborazione con Acea sta portando i suoi frutti. Sono davvero contento che il primo condominio per il quale viene applicata quest’accordo è di Ceprano. Mi fa enormemente piacere perché, ancora una volta, Ceprano può essere considerato un centro di riferimento in provincia di Frosinone>.

Il presidente dell’Ater, Sergio Cippitelli, ha dichiarato: <L’intesa raggiunta con Acea Ato 5, fortemente voluta dall’Ater, sta concretamente realizzando quella segmentazione del fenomeno della morosità che dà garanzia agli utenti, da tempo in attesa di tale opportunità, di poter regolarizzare la propria posizione. Una sinergia, quella in atto, che ci consente inoltre, nell’interesse dei cittadini onesti che pagano le bollette, di contrastare il diffuso abusivismo, ripristinando la legalità violata. Inoltre, voglio ricordare che l’intesa prevede anche l’istituzione di una linea preferenziale con Acea in modo da risolvere tempestivamente ogni eventuale problematica che si dovesse presentare, sia per la condotta fognaria che per la fornitura dell’acqua>.

Il presidente di Acea Ato 5, Stefano Magini, ha dichiarato: <Questo è il primo risultato della forte volontà di pacificazione sociale che è stata alla base della firma del protocollo d’intesa. La strada intrapresa è la dimostrazione di un impegno serio teso a concretizzare tutti i buoni propositi>.