Comunicati Stampa e News

Oltre 25 milioni di Euro il valore dell’investimento
Oltre 16.000 tonnellate annue di CO2 evitate pari a -25% di emissioni

  • 40.000 gli abitanti serviti dalla centrale nelle zone di Torrino Sud, Mostacciano e Mezzocammino
  • L’impianto ora fornisce energia elettrica anche al Depuratore delle acque reflue Acea Ato 2 di Roma Sud

Roma, 23 novembre 2017 – Acea annuncia oggi la riapertura della Centrale di Tor di Valle che, dopo un’importante operazione di repowering, cioè di rifacimento completo dell’impianto di produzione di energia elettrica, è ora dotato di cogenerazione di ultimissima concezione con due motori della potenza di 9,5 MW ciascuno, alimentati a gas naturale. Il valore dell’investimento è stato di oltre 25 milioni di Euro. 

Quest’operazione, non solo ha permesso il potenziamento della Centrale con conseguente miglioramento della qualità del servizio, ma, proprio grazie all’alimentazione a gas naturale, consente di ridurre sensibilmente l’emissione di CO₂ del 25%, pari a oltre 16.000 tonnellate evitate. 

La Centrale di Tor di Valle è un sito storico, realizzato nei primi anni ’80, e serve da sempre le zone di Torrino Sud, Mostacciano e Mezzocammino. Dopo la conversione, oltre alle aree già citate, nelle quali copre il fabbisogno energetico di circa 40.000 abitanti, ora l’impianto serve elettricamente anche il depuratore di Roma Sud di Acea Ato 2, mentre l'elettricità in eccesso potrà essere ceduta alla rete elettrica.

Guarda la gallery