Comunicati Price Sensitive

Acea informa che l’Ing. Stefano Antonio Donnarumma ha rassegnato, il 18 maggio 2020, le sue dimissioni dalla carica di Consigliere di Amministrazione e Amministratore Delegato di Acea S.p.A. e dal rapporto di lavoro in essere con la Società.
Le dimissioni dell’Ing. Donnarumma sono motivate dall’incompatibilità con l’incarico da lui assunto il 18 maggio scorso nella società Terna S.p.A.
La Società ringrazia l’Ing. Donnarumma per il decisivo contributo dato nei tre anni trascorsi alla sua guida, caratterizzati da risultati eccellenti sotto il profilo industriale, organizzativo e gestionale, da un notevole incremento di valore per gli Azionisti nonché da un aumento della qualità dei servizi erogati e della soddisfazione dell’utenza. La Società esprime, inoltre, uno speciale apprezzamento per la gestione dell’emergenza sanitaria degli ultimi mesi.
In relazione al rapporto di lavoro subordinato, intercorrente tra Acea e l’Ing. Stefano Antonio Donnarumma, si rende noto che la Società riconoscerà a quest’ultimo un importo complessivo lordo di Euro 996.000,00. Tale importo è da ritenersi comprensivo e satisfattivo anche della componente variabile della remunerazione riferita al rapporto di amministrazione e a quello dirigenziale non ancora corrisposta alla data di uscita e di qualsiasi altra pretesa non inerente alle spettanze di legge.
La predetta somma, da erogarsi entro il corrente mese, è stata deliberata dal Consiglio di Amministrazione della Società, ritenendo l’Amministratore Delegato meritevole di un riconoscimento monetario anche a titolo di premio per i ragguardevoli obiettivi conseguiti negli ultimi tre anni. La decisione è stata assunta previo parere favorevole del Comitato Nomine e Remunerazione, del Comitato per le Operazioni con Parti Correlate (entrambi composti di soli amministratori indipendenti) e del Collegio Sindacale.
Si fa presente che l’Ing. Donnarumma non è beneficiario di programmi di incentivazione basati su strumenti finanziari e non ha sottoscritto un accordo di “severance”.
Si segnala che l’ing. Donnarumma non è titolare di azioni di Acea.
Si precisa infine che, in ragione dell’imminente rinnovo dell’organo amministrativo, ogni decisione in merito alla sostituzione dell’Amministratore Delegato sarà adottata dal nuovo Consiglio di Amministrazione una volta che si sarà insediato.