Comunicati Price Sensitive

Il Consiglio di Amministrazione di Acea S.p.A. presieduto dall’Avv. Luca Alfredo Lanzalone, previa valutazione dei Comitati per le Nomine e la Remunerazione e per le Operazioni con le Parti Correlate, composti da soli Consiglieri Indipendenti, con riferimento alla risoluzione del rapporto di lavoro subordinato in essere con Alberto Irace, iniziato il 1° marzo 2007, ha approvato la corresponsione a quest’ultimo della somma di euro 1.680.000 a titolo di incentivo all’esodo (da erogarsi entro 30 giorni) oltre alle competenze di fine rapporto (che saranno pagate nei normali termini contrattuali) ed alla retribuzione variabile, in relazione al periodo di servizio, che sarà liquidata secondo le tempistiche aziendali vigenti.

Tale attribuzione è stata determinata in ossequio alle disposizioni di legge e di contratto applicabili, nonché in conformità ed in coerenza con quanto indicato nella politica di remunerazione adottata da Acea S.p.A. con il coinvolgimento del Comitato per le Nomine e la Remunerazione, illustrata nella Relazione sulla Remunerazione predisposta ai sensi dell’art. 123-ter del TUF, approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 13 marzo 2017 e sottoposta, con esito favorevole, al voto consultivo dell’Assemblea degli Azionisti tenutasi in data 27 aprile 2017.

In aggiunta alla suddetta indennità, Acea S.p.A. corrisponderà a Irace l’importo di Euro 20.000, a fronte di rinunce specifiche effettuate dal dipendente nell’ambito della risoluzione del rapporto, e consentirà altresì a quest’ultimo l’utilizzo per alcuni mesi dell’alloggio e dell’auto aziendali.

Non sussistono patti di non concorrenza.

Si segnala altresì che l’operazione in questione non costituisce, ai sensi della vigente Procedura aziendale per le Operazioni con Parti Correlate, un’operazione “di maggiore rilevanza”.

Acea SpA

Investor Relations
Tel. +39 06 57991
investor.relations@aceaspa.it