Comunicati Price Sensitive

RISULTATI 2015:

RAGGIUNTI TUTTI GLI OBIETTIVI DEL 2015

  • EBITDA 732,0 milioni di Euro (717,7 milioni di Euro nel 2014)

  • EBIT 386,5 milioni di Euro (390,4 milioni di Euro nel 2014)

  • Utile netto 175,0 milioni di Euro (162,5 milioni di Euro nel 2014)

  • Investimenti 428,9 milioni di Euro (318,5 milioni di Euro nel 2014)

  • Posizione Finanziaria Netta al 31 dicembre 2015 -2.010,1 mln di Euro (in flessione di 79,0 mln di Euro rispetto al 2014 e di 120,7 mln di Euro rispetto al 30 settembre 2015)

     

    All’Assemblea degli Azionisti sarà proposta la distribuzione di un dividendo di competenza 2015 pari a 0,50 Euro per azione (payout 59%, determinato sull’utile netto prima delle attribuzioni a terzi), in crescita di oltre l’11% rispetto al 2014.

     

    PIANO INDUSTRIALE 2016-2020

    CONFERMATA LA FOCALIZZAZIONE SULLE ATTIVITA’ REGOLATE, SULL’INNOVAZIONE, RAZIONALIZZAZIONE ED EFFICIENZA DEI PROCESSI INTERNI E SULL’OTTIMIZZAZIONE DEL CAPITALE CIRCOLANTE


    Per visualizzare il testo integrale apri il pdf allegato    

     

  • EBITDA: crescita media annua 2015-2020 +4,0%
  • ROIC pre-tax al 2020: @12%
  • Aumento degli obiettivi di efficienza: 94 mln di Euro in arco Piano, prevalentemente relativi al progetto Acea 2.0 con risparmi ricorrenti dal 2020 pari a circa 40 milioni di Euro/anno
  • Posizione Finanziaria Netta/EBITDA al 2020: 2,5x
  • Investimenti complessivi nel quinquennio: 2,4 mld di Euro
  • Crescita media annua 2015-2020 del DPS compresa in un range del 3%-6%

 

Roma, 14 marzo 2016 – L’11 marzo 2016, il Consiglio di Amministrazione di Acea SpA, presieduto da Catia Tomasetti, ha approvato il progetto di Bilancio, il Bilancio consolidato al 31 dicembre 2015, il Bilancio di Sostenibilità 2015 e il Piano Industriale del Gruppo relativo al periodo 2016-2020.

 

L’Assemblea ordinaria degli Azionisti sarà convocata per i giorni 28 aprile e 5 maggio 2016, rispettivamente in prima e seconda convocazione, per deliberare, tra l’altro, in merito all’approvazione del Bilancio e alla destinazione del risultato di esercizio.

La documentazione relativa all’approvazione del Bilancio 2015 e le Relazioni sugli altri punti all’Ordine del Giorno, previste dalla normativa vigente, saranno messe a disposizione del pubblico nei termini di legge.

 

“L’importante programma di razionalizzazione societaria e ottimizzazione dei processi operativi – ha commentato Catia Tomasetti, Presidente di Acea – consentirà di migliorare ulteriormente la qualità dei servizi e i rapporti con la clientela, aumentando la competitività della Società. Le risorse generate, il radicamento nei territori di riferimento e il forte impegno del Management permetteranno al Gruppo di affrontare nuove sfide e di cogliere le opportunità che si presenteranno nel prossimo futuro nei settori di attività, oggi in rilevante e profonda evoluzione”.

 

“Nel 2015 è proseguito il percorso di crescita avviato e abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati – ha sottolineato Alberto Irace, Amministratore Delegato di Acea. Lo sviluppo tecnologico di Acea 2.0 ha già evidenziato i primi risultati e permetterà di conseguire in futuro ulteriori significativi miglioramenti sia in termini di efficienza operativa che di ottimizzazione del capitale circolante, consentendo alla Società di rispondere tempestivamente ai cambiamenti del contesto operativo e alla trasformazione che interessa tutto il settore delle utilities. Grazie al nuovo modello operativo, Acea si propone di raggiungere i massimi livelli di qualità ed efficienza e di cogliere le conseguenti opportunità di mercato e regolatorie. Gli obiettivi del Piano si basano su assunzioni prudenti e riguardano, essenzialmente, la crescita per linee interne, grazie ad un realistico programma di efficientamento ed investimenti. Il Piano finanzia un importante livello di investimenti e una crescita della remunerazione agli Azionisti, mantenendo una struttura finanziaria solida e flessibile”.