Avvisi

Si comunica che, per consentire urgenti interventi di manutenzione straordinaria volti a migliorare l’efficienza del servizio, dalle ore 09:00 alle ore 20:00 di giovedì 28 maggio si renderà necessario sospendere il flusso idrico in alcune zone del Comune di Rocca Priora.
Di conseguenza si verificheranno mancanze d’acqua alle utenze ricadenti nelle seguenti strade:

  • via Lazio
  • via Umberto I
  • piazza Umberto I
  • via Piemonte
  • via Monsignor Giacci
  • via Corbio
  • via Regina Margherita
  • via Savelli
  • via Roma
  • via dei Vigneti
  • vicolo dei Vigneti
  • via delle Fossette
  • via Macchiavelli
  • via degli Olmi
  • via della Rocca
  • via Fontana Maggiore
  • via della Pineta
  • via Saponara
  • via della Rai
  • via del Campo Sportivo
  • via Montagna Spaccata
  • viale Bruno Buozzi
  • via Giovanni XXIII
  • via della Cunetta
  • via del Sassone
  • via Colle Scappucciato
  • via Vecchia Della Fontana
  • via Palmiro Togliatti
  • via Alcide De Gasperi
  • via Paolina
  • via Fontana Bella
  • via dei Castelli Romani
  • via Malpasso d'Acqua
  • via Soland Sul Spree
  • strada Vicinale del Tuscolo
  • via del Mattatoio
  • via Nazario Sauro
  • via San Sebastiano

Potranno essere interessate dalla sospensione anche zone limitrofe alle citate.

Per limitare i disagi, è stato predisposto per giovedì 28 maggio dalle ore 09:00 alle ore 20:00, un servizio di rifornimento tramite autobotti in stazionamento nei seguenti punti:

  • piazza Umberto I
  • via Fontana Maggiore angolo via del Campo Sportivo
  • largo Pallotti
  • via Malpasso D'Acqua 2, presso Ospedale Casa Della Salute

Per richiedere qualsiasi informazione e per i casi di effettiva e improrogabile necessità potrà essere richiesto un servizio straordinario di rifornimento con autobotti al numero verde 800 130 335.

Acea Ato 2, scusandosi per il disagio, invita gli utenti interessati a provvedere con ampio anticipo alle opportune scorte e raccomanda di mantenere chiusi i rubinetti durante il periodo della sospensione, per evitare inconvenienti alla ripresa della normale erogazione dell’acqua.