16.540 tonnellate di compost prodotto nel 2019

Il principio alla base è quello di riprodurre, in situazioni controllate, il naturale processo biologico di decomposizione della sostanza organica contenuta nei rifiuti, ad opera dei microrganismi presenti nell’ambiente. Il risultato, dopo un tempo variabile in funzione del tipo di processo adottato, è appunto il compost. È così che un materiale di scarto della catena produttiva o del consumo civile diventa una nuova risorsa per la prima fase della filiera agricola.

L'impianto di compostaggio di Acea
Acea Official
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
immagine
immagine
L'impianto di compostaggio gestiti da Acea Ambiente ad Aprilia
Web Acea
indietro
avanti

Negli impianti di compostaggio gestiti da Acea Ambiente, che si trovano ad Aprilia, il più grande del Lazio, a Sabaudia, a Orvieto e a Monterotondo Marittimo, il più grande in Toscana a digestione anaerobica, viene prodotto compost di qualità sia attraverso il recupero di materiale dal trattamento dei rifiuti urbani sia attraverso il recupero di fanghi da depurazione delle acque.

Acea Ambiente svolge anche una serie di attività complementari alle attività di gestione del Servizio Idrico Integrato (Acea Acqua). Nello specifico, l’integrazione tra i due settori si concretizza nel recupero e nello smaltimento dei fanghi derivanti dalla depurazione delle acque. Queste attività sono affidate ad Aquaser, società controllata da Acea.

Aquaser: gestione logistica di circa 580.000 tonnellate di rifiuti.

Aquaser si occupa infatti di trasportare i fanghi ottenuti negli impianti di depurazione delle acque reflue, gestiti dalle società del Gruppo Acea responsabili del Servizio Idrico Integrato, all’interno degli impianti di compostaggio (sia di Acea Ambiente che di terzi). Qui i fanghi vengono utilizzati in miscela con le altre matrici in ingresso agli impianti (FORSU, sfalci verdi, altri scarti organici) e destinati alla produzione di compost di qualità per l’uso agricolo.

Infografica sull’impiego dei fanghi da depurazione nello sviluppo sostenibile e nella green energy di Acea

Impianto di Aprilia: dati di sintesi

Area servita: Prevalentemente comuni della Regione Lazio

16
persone
impiegate
66.000
t/a
quantità rifiuti autorizzata (linea compostaggio)
120.000
t/a
quantità rifiuti autorizzata nella configurazione digestione anaerobica e compostaggio
9.400
t/a
produzione di compost nel 2019

A novembre 2019 è stato completato l’ampliamento dell’impianto con la realizzazione di una sezione di digestione anaerobica con produzione di energia elettrica e termica. L'impianto, avviato nel mese di dicembre, ha nel suo complesso (nuova sezione + sezione esistente) una potenzialità di 120.000 t/a. I tre cogeneratori installati, con potenza complessiva di 2,8 MW, permetteranno una produzione di circa 23.000 MWh/anno di energia elettrica.

Certificazioni

Impianto di Sabaudia: dati di sintesi

11
persone
impiegate
20.000
t/anno
quantità rifiuti autorizzata
1.900
t/anno
produzione di compost nel 2019

L’impianto di compostaggio di Sabaudia tratta principalmente fanghi prodotti nei depuratori del gruppo Acea oltre che altri scarti e fanghi di origine agroalimentare. Presso l’impianto è presente anche una sezione di trattamento dei rifiuti liquidi con potenzialità di 30.000 t/a.

Certificazioni

Impianto di Monterotondo Marittimo: dati di sintesi

70.000
t/anno
quantità di rifiuti autorizzata
26.000
t/anno
produzione compost stimata

L’impianto di compostaggio di Monterotondo Marittimo, sottoposto recentemente a lavori di revamping, è tra i più grandi del centro Italia. È dotato delle tecnologie più avanzate presenti sul mercatoe sfruttando la tecnologia combinata anaerobica – aerobica raggiunge una capacità di trattamento di 70.000 tonnellate/anno di rifiuti (costituiti da frazione organica, sfalci e potature e fanghi), con una produzione di energia elettrica complessiva annua di circa 6 GWh.

L'impianto fornisce notevoli benefici ambientali, tra questi il minor conferimento in discarica di rifiuti organici che vengono trasformati in fertilizzanti utili per l’agricoltura (compost) e la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, tramite la valorizzazione energetica del biogas prodotto dal processo di digestione anaerobica del rifiuto. 

Impianto di Orvieto: dati di sintesi

60.000
t/anno
capacità trattata
5.240
t
produzione di compost nel 2019

Aquaser: dati di sintesi

580.000
t
volume di fanghi gestiti

Certificazioni