IT EN

Acea Ato 5 informa

Acea Ato 5 è costantemente impegnata nella gestione delle acque reflue, della loro raccolta e depurazione. Una complessa e importante attività che rappresenta l’altra faccia della medaglia del Servizio idrico integrato a cui spesso si pensa solo come la fase di captazione e distribuzione dell’acqua potabile. Ma una volta che la risorsa idrica ha soddisfatto le necessità di famiglie e imprese è fondamentale poterla restituire alla natura nello stato più puro possibile, per evitare inquinamento.
L’attività di depurazione è quindi importantissima per evitare danni all’ambiente e Acea Ato 5, in tale comparto, ha già investito e continua ad investire diverse decine di milioni di euro per potenziare ed efficientare reti e impiantistica.
Le infrastrutture del servizio di depurazione e fognatura gestito dalla Società comprendono, ad oggi, 225 impianti di sollevamento fognari, oltre 130 impianti e oltre 1.600 km di reti dedicate.
Acea Ato 5 effettua continue attività di controllo della qualità dell’acqua di scarico per verificare l’efficacia del processo di depurazione tramite prelevamento di campioni ed analisi programmate. Nel 2020 sono stati eseguiti circa 3.100 campionamenti per un totale di circa 41.000 determinazioni analitiche. Inoltre, il Gestore esegue quotidianamente verifiche in campo attraverso i propri operatori, dotati di strumentazione portatile in grado di misurare alcuni parametri “spia” al fine di monitorare in tempo reale il processo. Questa massiccia attività di autocontrollo consente ad Acea Ato 5 di garantire il pieno e corretto funzionamento degli impianti per la migliore tutela dell’ambiente e della stessa risorsa idrica.
Sono per l’esattezza 131 gli impianti di depurazione, suddivisi per diverse tipologia di processo, che Acea Ato 5 gestisce negli 86 comuni serviti, compresi i centri di Conca Casale e Rocca D’Evandro (gestiti fuori Ambito); delle opere in gestione - la cui potenzialità varia da 70 a 72.000 abitanti equivalenti (a.e.) – il 72% risulta essere di potenzialità inferiore a 2.000 a.e. solo il 6% degli impianti ha potenzialità pari o superiore a 10.000 abitanti equivalenti.
Tutti questi impianti ricevono reflui da fognature essenzialmente di tipo misto e sono oggetto di continui interventi di conduzione e regolazione da parte di operatori specializzati. In tal modo, è garantita una maggior frequenza dei controlli presso gli impianti e, più in generale un maggior presidio degli stessi, migliorando così la qualità del servizio reso.
Per assicurare la gestione del servizio di fognatura e depurazione dell’Ambito territoriale, Acea Ato 5 ha strutturato l’Unità Fognatura e Depurazione che ha, prioritariamente, i compiti di assicurare la conduzione e la manutenzione delle reti fognarie e degli impianti di depurazione e di sollevamento fognario nel rispetto degli standard definiti al fine di garantirne il corretto e continuo funzionamento; e di assicurare anche lo sviluppo dei progetti prioritari per la Società, con particolare riferimento agli interventi di manutenzione straordinaria, rifacimento, ammodernamento e ampliamento delle reti fognarie e degli impianti di depurazione e di sollevamento fognario.
Al momento sono in fase di realizzazione o di potenziamento gli impianti di depurazione nei comuni di Anagni (Ponte Piano), Anagni (San Bartolomeo), Ceccano (Via Gaeta), Colfelice (Località Mandrelle), M.S.G. Campano (Fontana Magna), Pofi (La Cupa), Roccasecca (Scalo), Serrone (La Mola)
La Società collabora costantemente con la Segreteria tecnico operativa dell’ATO 5 a cui ha presentato un Piano Regolatore Generale della Fognatura e della Depurazione. Questo documento, partendo dalle maggiori criticità riscontrate nel corso della gestione, riporta i criteri per disciplinare tutti gli interventi pianificati in ambito Fognatura e Depurazione in ottica di priorità decrescenti al fine di equilibrare la fattibilità tecnica, economica e temporale delle azioni messe in campo per l’ottimizzazione di tutto il sistema, tenendo presenti gli standard e le richieste provenienti dall’Ente d’Ambito.