Acea Ato 5 informa

Come ogni estate, si ripopolano i centri storici dei piccoli e grandi centri. In tanti, anche in Ciociaria, ripopolano le seconde case per trascorrere qualche giorno e qualche settimana di relax.

Acea Ato 5 consiglia a turisti e villeggianti di sfruttare questo periodo anche per aggiornare la lettura dei consumi idrici in modo da avere fatturazioni sempre in linea con il consumo reale ed evitare bollette in stima.

Acea Ato 5 effettua ogni anno due tentativi di lettura, distanziati di almeno 150 giorni l'uno dall'altro (se, poi, il consumo annuo supera i 3.000 metri cubi, i tentativi di lettura salgono a tre).

Può capitare, in particolar modo se il contatore non è accessibile, che i tentativi di lettura effettuati nel corso dell’anno dal Gestore non vadano a buon fine, soprattutto se l’immobile servito è abitato solo nei periodi vacanzieri.

Per evitare consumi stimati e l’emissione di bollette in acconto, è possibile fornire l’autolettura del contatore attraverso uno dei diversi canali messi a disposizione.

Il canale più innovativo e veloce è il numero verde commerciale 800 639 251 (oppure il numero 06 45 698 202 se si chiama da cellulare): una voce guida indicherà le semplici operazioni da compiere.

Bisogna avere a portata di mano il codice dell’utenza di cui si vuol fornire la lettura dei consumi. Il codice è segnalato, ben in evidenza, sulla prima pagina di ogni bolletta, e deve essere digitato tramite la tastiera del telefono quando viene richiesto. La voce guida ripeterà il numero inserito per evitare errori e si potrà confermare o correggere, quindi si fornire l’autolettura, che andrà inserita sempre con i tasti del telefono, nel formato di 5 cifre, inserendo gli zeri iniziali se mostrati dal contatore. Dopo aver digitato il numero utenza o il valore dei consumi, va digitato il tasto cancelletto “#”. Il sistema acquisirà il dato e fornirà le indicazioni conclusive.

In alternativa, l’autolettura può essere comunicata ad Acea Ato 5 anche tramite il sito my.acea.it (registrandosi all'area riservata), tramite l’app MyAcea (per Android e iOS), tramite l'email commerciale@aceaato5.it ed anche via sms 339.99.42.943 (indicando il codice utenza, il codice cliente e i numeri letti sul contatore seguiti da #).

Si tratta in ogni caso di procedure veloci e semplici che consentono di aggiornare le letture della propria utenza senza spostarsi da casa o fare file agli sportelli.

Come già detto, la comunicazione periodica dell’autolettura è utile da evitare fatturazioni in stima e successivi conguagli che, nel caso di consumi effettivi la cui registrazione è stata possibile solo dopo molto tempo, possono comportare la richiesta di somme anche consistenti.

Ovviamente inviare l’autolettura è utile anche agli utenti residenti, nel qual caso è preferibile farlo a ridosso dei periodi, indicati nella prima pagina di ogni bolletta, in cui è previsto il passaggio del letturista.

Acea Ato 5, ricorda inoltre che gli utenti del servizio idrico integrato a cui capiti di non ricevere la bolletta dell’acqua possono richiederne copia tramite l’indirizzo mail dedicato: duplicati@aceaato5.it.  Nella mail, inviata a duplicati@aceaato5.it, va sempre indicato il proprio codice utenza. La fattura sarà subito inviata per posta elettronica, consentendo così di evitare inutili spostamenti.

È sempre possibile, infine, tramite la piattaforma MyAcea attivare il servizio Bolletta Web grazie al quale la bolletta diventa digitale e viene inviata, il giorno stesso in cui viene emessa, senza costi aggiuntivi, alla email comunicata dal cliente, che può visualizzarla e scaricarla da ogni dispositivo (computer, tablet, smartphone). Tale servizio permette di evitare qualsiasi disagio nel recapito e consente di contribuire attivamente alla salvaguardia dell’ambiente limitando il consumo di carta.